Quanto può influire un sito web per aumentare i clienti?

 
Realizzazione siti web - Costo siti internet - Siti web offerta - Creare sito web

Fotolia_41092762_S

La domanda più sensata che mi aspetterei da un cliente sarebbe: quanto rende un sito vetrina / aziendale?. Invece purtroppo la domanda è sempre questa: quanto costa un sito? Premettendo che realizziamo siti web a basso costo (non 79€ però come fanno alcuni, siamo dei professionisti!) siamo convinti che il rapporto qualità / prezzo dei nostri servizi sia imbattibile. A che serve realizzare un sito da 79€ se poi non porta traffico di utenti interessati ai vostri servizi? Di costi e problematiche simili ne abbiamo già parlato in qualche altro nostro articolo, oggi invece vediamo quanto può essere utile realizzare un sito web in modo da aumentare le richieste dei clienti.

Siti che valgono, che producono contatti, clienti e guadagno

In base a dei siti che abbiamo realizzato per molti dei nostri clienti sappiamo dirvi in media quanto può rendere un sito web.

1° esempio – sito di un rivenditore/installatore di climatizzatori

Il sito di un installatore di climatizzatori di una medio/grossa città come Bologna, Bari, Lecce o Bergamo, se portano nei primi posti del motore di ricerca Google per parole chiave come climatizzatori Bari”, “condizionatori Bari” o altre keyword attinenti, può essere ricercato da circa 300 utenti mensini (realmente interessati), inoltre se il sito contiene degli ottimi contenuti e viene posizionato per diversi termini attinenti, permetterà di ottenere anche più di 40 visite al giorno, una quantità di traffico ideale per ottenere una decina di clienti al mese.

2° esempio – sito di un B&B di una provincia turistica

Il sito di un B&B di una piccola/media citta o provincia turistica, se si trova in prima pagina su Google per keyword come ad esempio B&B Gallipoli o B&B Parma, è in grado di riempire una decina di camere per quasi tutti i mesi dell’anno, avvolte anche nei mesi invernali. Il costo di un servizio di realizzazione del sito + posizionamento può essere ammortizzato nel giro di qualche mese, dopodichè il sito non aggraverà ulteriori spese (solo una cinquantina di euro annuali per lo spazio web).

3° esempio – sito di un investigatore privato

Il sito di un investigatore privato di una piccola città come ad es. B rindisi, Potenza o Livorno, anche se portato in prima pagina su Google, dato che si tratta di un attività molto di nicchia procurerà poche visite, ovviamente nel caso di una città più grande come Brescia, Roma, Milano o Bari il discorso cambia, ottenendo una trentina di utenti che hanno digitato su google parole chiave tipo (investigatori bari, agenzia investigazione bari, ecc.). Quei pochi contatti che può ottenere un investigatore, permettono di guadagnare comunque abbastanza ed anche un cliente al mese in più farebbe un enorme differenza in termini di business. Con un paio di clienti l’investigatore che chiede di realizzare e posizionare il sito, ammortizzerà la spesa. Non c’è da stupirsi se in un anno riuscirà a guadagnare più di quanto ha fatto in 3 anni. Possiamo assicurare che il pagine gialle come qualità di servizio non rende assolutamente quanto un servizio di posizionamento nei motori di ricerca.

4° esempio – sito di una ditta di distributori di bevande

Il sito web di un’azienda che installa distributori automatici di bevande di una media città (es. bergamo, cosenza, taranto, verona, ecc.) una volta portato ai primi posti su Google per keyword come “distributori automatici bevande” e “distributori automatici bevande Taranto può produrre dei buoni risultati. Ad esempio la parola generica a livello nazionale “distributori automatici bevande” è ricercata in media da circa 3.600 utenti, ma solo il 5% di questi è di Taranto o provincia, in questo caso sarebbe un ottima idea operare su più province, sopratutto se si tratta di grandi città come Roma, Milano, Bari o Torino.

5° esempio – sito di un’agenzia immobiliare

Per quanto riguarda il sito di un agenzia immobiliare è difficile stimare una rendita, il tutto dipende solo dal posizionamento del sito, ma dalla zona in cui adopera l’agenzia. Ad esempio il sito di un agenzia immobiliare di una città come Firenze (posizionato per termini come bilocali firenze, trilocali firenze, quadrilocali firenze, agenzia immobiliare firenze) sicuramente ogni giorno riceverà almeno una telefonata. Un sito del genere con una decina di pagine può generare una cinquantina di visite al giorno, ovviamente il sito di un agenzia immobiliare di una piccola città o addirittura di un paese, potrebbe generare una decina di visite. In questo caso vendendo solo un appartamento nel giro di un solo mese l’agenzia immobiliare potrà recuperare velocemente i soldi spesi per la realizzazione e il posizionamento del sito, oltre che a guadagnare! Intanto c’è da dire che in questo settore ci sono molti competitor, quindi non è semplice arrivare in alto su Google.

6° esempio – sito di una ditta che noleggia carrelli elevatori e piattaforme

Un sito del genere funzionerebbe sicuramente in una città di medie dimensioni, procurando almeno un contatto al giorno grazie al posizionamento per parole chiave come “noleggio piattaforme” e “noleggio piattaforme aeree”. Ogni mese circa 18.000 utenti digitano su Google la keyword “noleggio piattaforme”. Un sito in prima pagina per tale keyword verrà visualizzato da 3.000 utenti al mese, dove il 10% (ossia 300) saranno della città interessata. A questi vanno aggiunti altri utenti che invece digitano parole chiave come ad es. “noleggio piattaforme Taranto”. Il 5% di questi visitatori diventa cliente. La rendita del servizio di realizzazione e posizionamento del sito in questo caso è davvero alta.

7° esempio – sito chirurgo plastico di Taranto, Bari, Milano, Roma, Torino

Portanto in prima pagina su google il sito di un chirurgo plastico si può incrementare abbastanza il business. Ovviamente in una città come Roma, Milano o Torino si possono ottenere più riscontri di una città come Taranto. Ad esempio ogni mese circa 6000 persone digitano su Google la keyword “chirurgo plastico roma” o “chirurgo estetico roma”, se invece analizziamo le keyword “chirurgo plastico o estetico milano”, gli utenti che cercano mensilmente queste keyword su Google diventano in media 4000.Ovviamente posizionare il sito web per parole inerenti a grandi città come Roma o Milano non è una cosa semplice, data l’elevata concorrenza. La keyword “chirurgo plastico Roma” ha oltre 220.000 siti competitor, mentre “chirurgo plastico Bari” ne ha 84.800.

Ma quante visite bisogna aspettarsi da questi siti?

Nel caso di città medio/grandi come Verona, Bergamo o Bari, si possono ottenere circa 70/80 visitatori al mese, nel caso di città come Milano o Roma le visite potrebbero diventare 700/900 al mese. In media su 100 utenti che trovano il sito ci si può aspettare 3 contatti. Ovviamente per un chirurgo plastico basterà anche un solo cliente per ripagarsi il costo del sito web.

8° esempio – sito di un avvocato di Taranto, Milano, Roma o Napoli

Anche se il sito di un avvocato è ben posizionato su Google non sarà efficace come il sito di uno dei professionisti esposti negli esempi precedenti, questo perchè generalmente quando si è in cerca di un avvocato si chiedono consigli ad amici o parenti, cosa meno probabile quando invece si è in cerca di un investigatore.  Purtroppo secondo le stime di Google adwords ogni mese in genere sono 500/600 gli utenti che cercano in Google le keyword come “avvocato Roma” o “avvocato Milano”, solo un centinaio cercano “avvocato Taranto” o “avvocato Napoli”. Anche se il numero delle ricerche è basso questo non vuol dire che non si possono ottenere degli ottimi risultati, un sito web fatto bene è sempre un bigliettino da visita per gli utenti, inoltre qualche cliente lo porterà comunque. Molti avvocati hanno pensato di aumentare la clientela rivolgendosi a tutta Italia per la consulenza legale, anche se in questo caso la concorrenza diventa molto elevata.

9° esempio – sito di un installatore di caldaie di Taranto o Bari

Il sito web di un installatore di caldaie di una medio/grande città come Bologna, Bari o Taranto rende abbastanza, questo perchè un nostro cliente nel giro di 4 mesi ha ottenuto oltre 200 contatti che si sono tradotti in oltre 15 caldaie vendute.

1o° esempio – sito di un consulente del lavoro o di un commercialista di Bari, Lecce o Taranto

I siti di un consulente del lavoro o di un commercialista producono dei risultati simili in termini di reddito. Ovviamente il sito di un consulente di Roma o Milano porterà molti più clienti rispetto ad il sito di un consulente di Taranto o Lecce. Un professionista che si rispetti non può non avere un sito web, l’immagine è fondamentale.

11° esempio – sito di un falegname

Il sito per un falegname (vale lo stesso per altri tipi di artigiani) può essere davvero efficace in quanto a meno competitor rispetto ai siti elencati precedentemente.  Quindi il sito di un falegname, un idraulico, un muratore o un elettricista è in grado di procurare nuovi clienti ogni mese, per ottenere un buon riscontro bastano anche 30/40 visitatori al giorno, ovviamente il sito dell’artigiano deve trovarsi sempre in prima pagine o al massimo la seconda, altrimenti i risultati saranno pochi.

12° esempio – sito di vendita e installazione infissi e serramenti

La realizzazione di un sito di infissi e serramenti che che offre servizi di installazione e vendita di infissi e serramenti in legno, PVC o alluminio in città medio grandi come Taranto, Lecce, Brindisi, Bari, Modena o Bologna porterebbe circa 20/40 visitatori al giorno, ottenendo diversi contatti.

13° esempio – sito di ristrutturazioni edilizie/ristrutturazione bagni

Un sito di ristrutturazioni edili e bagni in città come Bari, Taranto, Brindisi, Varese, Como o Lugano potrebbe rendere molto perchè verrebbe visto ogni giorno da una cinquantina di utenti al giorno, considerando che si potrebbe lavorare anche per un territorio più vasto, quindi ne giro di pochi mesi si recupererebbe la spesa di investimento per la realizzazione del sito web e il suo posizionamento.

14° esempio – sito e-commerce di cellulari, computer, alimentari, abbigliamento, ecc.

Un sito ecommerce spesso è molto più dispendioso di un sito web vetrina, inoltre se  non è posizionato bene su Google non porterà alcuna vendita. Come mai è più difficile ottenere dei buoni riscontri con un sito ecommerce? Se ad esempio vendete gli Iphone, la concorrenza e talmente alta che supera gli 800 milioni di risultati, inoltre se si vende un cellulare il margine di guadagno è talmente basso che non ne vale la pena.

Proprio pochi giorni fa un utente ci ha contattati dicendo: ho solo 200€ per realizzare un sito di vendita online di prodotti informatici, sapete cosa gli abbiamo risposto? Abbiamo il contatto di un amico che arrotonda realizzando siti a basso costo che sono anche carini graficamente, ecco il suo contatto ….

Related posts:

Qual'è il costo per la realizzazione di un sito web
Consigli per creare un sito ecommerce vincente
Differenza tra realizzazione di siti web dinamici o statici
Consigli per migliorare l'esperienza di acquisto di un sito web ecommerce
Come sfruttare un sito web ecommerce per farsi trovare dai clienti
Francesco Greco, un lupo solitario ignorato dai migliori esperti seo italiani
Come creare un forum gratis
Come creare un sito Internet professionale

2 Comments  to   Quanto può influire un sito web per aumentare i clienti?

  1. marco scrive:

    si ma….insomma???…quanto costa??