Consigli su come pubblicizzare un sito web gratuitamente o a pagamento

Per far sì che i visitatori arrivino al vostro sito è importante pianificare delle strategie di webmarketing. E’ possibile promuovere un sito in vari modi, a pagamento o gratuitamente. In questo articolo voglio elencarvi alcuni dei modi per promuovere il vostro sito web.

Inserisci gratuitamente il tuo sito sui portali di annunci che lo permettono:

Inserire il sito sui portali di annunci è molto importante perchè oltre a portare traffico fa guadagnare link in entrata e di conseguenza google posiziona meglio il sito pubblicizzato. Clicca qui per entrare in uno di questi portali, seleziona la categoria Comunità / “Pubblicità per siti web” e inserisci il tuo annuncio.

Motori di Ricerca

I motori di ricerca sono le risorse principali che portano traffico a un sito web. Consiglio però di basarsi sopratutto su google dato che è il motore di ricerca più utilizzato in assoluto. I siti che non sono nelle prime pagine di google per keyword altamente attinenti difficilmente avranno un buon business. E’ stato verificato che gli utenti solitamente navigano fino alla terza pagina per poi soffermarsi in quello che trovano. Se il vostro sito non è presente nei motori di ricerca dovete segnalarlo attraverso questi link:

Segnala il tuo sito a Google

Segnala il tuo sito a Yahoo
Segnala il tuo sito a Bing

Ovviamente essere presenti nei motori di ricerca non vuol dire che il vostro sito è ottimizzato, vuol dire semplicemente che è indicizzato, quindi attenzione a non confondere il termine posizionato con indicizzato. Di base si può ottimizzare un sito internet inserendo nei metatag le parole chiave più attinenti a quella che è la vostra attività, mi riferisco al meta-title, meta-description e meta-keyword. L’ottimizzazione di un sito a livello di codice viene definita anche “ottimizzazione onpage”, mentre esiste l’ottimizzazione offpage che tendenzialmente si basa sulla popolarità di un sito nel web.  Per saperne di più su come ottimizzare il vostro sito vi consiglio di leggere gli articoli presenti nei siti www.tecnologiapura.net o giorgiotave.it, in quest’ultimo vi è anche un forum che tende ad aiutare gli utenti inesperti fornendogli consigli davvero utili.

AdWords

Google Adwords è il servizio davvero importante per promuoversi su internet, essendo un servizio di google è possibile pagare per apparire nei primi risultati delle ricerche per le keyword scelte, ovviamente se per una keyword ci sono più offerenti google da la precedenza a chi paga di più, quindi una specie di asta per apparire tra i primi. E’ anche possibile far in modo che gli annunci siano visibili solo agli utenti delle città in cui si intende promuovere gli annunci, quindi se ad esempio avete un negozio di abbigliamento a roma e volete apparire nelle prime pagine per la parola “negozi abbigliamento”, il vostro annuncio apparirà solo agli utenti di roma nel caso in cui avete selezionato nelle impostazioni di google adwords la città roma. Google adwords per far si che i vostri annunci appaiano spesso può ottimizzare il costo per clic sugli annunci, quindi imposta un valore automaticamente in modo che superi il valore degli altri competitor, il problema è che avvolta per superarli il costo per clic diventa alto, quindi in quel caso può essere utile utilizzare un altra funzione che limita il costo per clic, ad esempio se notate che un solo clic sul vostro annuncio è costato 2€, potete inserire come valore massimo 1€, in modo che google non si prenda la libertà di spendere i vostri soldi come gli pare. Per il resto posso dirvi che Google adwords è molto potente e importante per tante aziende che riescono a fare business grazie a questo servizio, ma è importante saper avviare le campagne e scegliere le parole chiave giuste per cui apparire, altrimenti il rischio sarà quello di pagare per ottenere visitatori provenienti da parole chiave poco attinenti alla vostra attività e quindi poco interessati al servizio che offrite.

Directory

Le directory sono uno dei modi gratuiti per promuovere il vostro sito, infatti esse raccolgono per categoria gli altri siti, ad esempio in una categoria tutti i siti che parlano di musica, in un altra tutti i siti commerciali, ecc. Inoltre grazie alle directory potete ottenere dei backlink. Sapete che sono? Un backlink è quando un sito linka un altro sito, per google i backlink sono come dei voti, più è importante il sito che vi linka è più crescerà il potere di raking che vi permettera di posizionari in cima nei motori di ricerca. In rete potete trovare delle liste di siti directory, eccone alcune:

X Directory
Mr Link
Google Directory
DMOZ (italiano)
GiorgioTave Directory
Yahoo Directory

E-mail

Le email sono un altro mezzo importante per promuovere un sito web, in rete non è difficile trovare utenti che vengono liste di email, io ad esempio tempo fa ho acquistato una lista di 500.000 email per promuovere un social network ottenendo in breve tempo più di 3000 iscritti.

Social network

I social network permettono anche di promuovere gratuitamente il vostro sito web, in italia ad esempio è molto utilizzato facebook, oviamente tutto dipende dal settore in cui adoperate, su facebook c’è gente che cazzeggia, quindi non tutti i tipi di servizi possono riscontrare un buon successo in termini di business. Ovviamente esistono anche dei social network più tematici che potrebbero essere più utili. Anche se può sembrare semplice pubblicizzarsi su un social network come facebook ma in realtà bisogna essere degli esperti in social media, molti pensano di improvvisarsi, il mio consiglio è quello di leggere qualcosa in rete dell’argomento in questione, alcuni consigli li trovate qui:

Promuovere il proprio sito grazie a Facebook
Come promuovere il tuo sito su Facebook

Vi segnalo anche un libro che parla di come usare facebook, ecco il link http://www.hoepli.it/libro/fare-business-con-facebook.asp?ib=9788820337919.

Feed RSS

I Feed RSS fanno in modo che gli utenti si abbonino alla lettura del vostro sito in modo da essere aggiornati ogni volta che pubblicate un nuovo articolo, inoltre inserendo nel vostro sito l’icona con il feed rss avrete la possibilità che gli aggregatori di notizie raccolgano i vostri articoli divulgandoli ai loro utenti rimandandoli comunque alla fonte originale, cioè il vostro sito.

Forum

I forum se parlano bene della vostra attività fanno in modo che gli utenti si fidino di voi, inoltre nei forum potete trovare dei potenziali clienti. Ad esempio se vendete strumenti musicali potete benissimo andare in forum per musicisti e promuovervi, magari fingendovi dei normali utenti.

Backlink

Prima abbiamo parlato di backlink, quindi saprete quanto sono importanti per il vostro sito dato che google tende a posizionare meglio i siti che vengono linkati maggiormente da altri siti, sopratutto se questi ultimi sono siti di una certa qualità. Intanto oltre ad essere efficaci per il posizionamento nei motori di ricerca, i link permettono di far atterrare gli utenti di altri siti, sul vostro sito.

I contenuti

I contenuti sono una potente arma nel campo del webmarketing, ormai molte aziende hanno un blog aziendale che aggiornano costantemente, questo perchè dei buoni contenuti portano traffico attraverso i motori di ricerca, inoltre quando vengono condivisi portano traffico anche attraverso i social media.

Google News

Google news è un aggregatore di notizie che può rivelarsi una buona fonte di traffico per i blog, purtroppo per far sì che il vostro sito web venga aggregato dovete produrre dei contenuti di qualità, google è molto selettivo.

Google Places

Se avete un attività commerciale potete fare in modo che gli utenti vi trovino in base al luogo tramite Google Maps, ad esempio se avete un negozio di abbigliamento a roma, se gli utenti digiteranno la frase “negozio abbigliamoento roma”, apparirete tra i risultati senza aver speso una lira.

Guest Post e article marketing

I Guest post sono una specie di scambio tra 2 siti, ad esempio io scrivo un articolo per il tuo sito che parla del mio con il rispettivo link, e tu farai lo stesso con il mio, in questo modo oltre a guadagnare dei link ci guadagno in termini di visibilità. L’article marketing è una cosa simile, in pratica esistono dei siti web che permettono di pubblicare gli articoli degli utenti, in questo modo è possibile pubblicare degli articoli che parlano del vostro sito, quindi a differenza del guest post, con l’article marketing non vi è uno scambio di articoli tra i 2 siti.

Video

I video sono molto efficaci in una camagna di webmarketing, ma dato che è una cosa scontata voglio semplicemente consigliarvi le piattaforme video da utilizzare:

YouTube
Vimeo
DailyMotion
Google Video
Veoh

In poche parole voglio racchiudere quanto scritto in questo articolo con una lista dei canali da usare per la promozione di un sito internet:

Motori di Ricerca
AdWords
Directory
E-mail
Facebook
Feed RSS
Firma
Guest Post
Marketing Articles
Shared Applications, Gadget e Widgets
Forum e Newsgroup
Link
Google News
Google Places
Sitemap
Twitter
Video

3 aspetti vincenti da considerare per la realizzazione di un sito web di commercio elettronico

Quando si trattano argomenti relativi al commercio elettronico si finisce per parlare dei cms tra cui: joomla+virtuemart, oscommerce, magento e prestashop. Alcuni consigliano un cms piuttosto che un’altro ma questa è davvero una perdita di tempo, più o meno questi sistemi si equivalgono nonostante uno possa essere leggermente migliore dell’altro, questo non vuol dire che scegliendo il cms migliore verrete posizionati meglio sui motori di ricerca, Google in primis si basa sul valore del brand legato al sito, quindi il sito più popolare indipendentemente dalla piattaforma utilizzata si posizionerà meglio. Se il vostro è un brand poco noto o nuovo farete fatica a competere con la concorrenza, almenochè non avete tanti soldi per pagarvi qualche spazio pubblicitario in tv come ha fatto zalando in modo da far accrescere la popolarità. Google tramite alcuni algoritmi riesce a capire quando un brand è popolare o no, ci riesce sopratutto in base al traffico diretto, a quando viene ricercato il brand e quando viene linkato e condiviso nei social network.

Quindi se state pensando di aprire un sito web ecommerce iniziate a pensare a come vendere online. Alcuni potrebbero chiedersi, ma un sito ecommerce con il suo sistema di carrello automatico fa davvero la differenza rispetto ad un normale sito statico? Be, questo dipende dal settore in cui intendete adoperare, ad esempio io che realizzo siti internet mi promuovo con questo sito che è un semplice sito vetrina / aziendale, ma non è un ecommerce, sicuramente se vendere dei prodotti come ad esempio cellulari, strumenti musicali, computer, ecc. è più sensato avere un carrello elettronico che induce gli utenti ad acquistare con i vari metodi di pagamento tra cui. paypal, postepay, bonifico, ecc.

In una buona strategia di webmarketing non possono mancare 3 elementi:

– ATTRAZIONE dei potenziali clienti
– CONVERSIONE degli visitatori in clienti
– FIDELIZZAZIONE degli utenti

Questi 3 elementi ovviamente sono la base di argomenti molto più ampi, magari vi state chiedendo, dove trovo degli argomenti più mirati? Se la vostra intenzione è quella di fare business online non potete trascurare gli articoli scritti nell’area blog di questo sito, in particolare questi articoli:

http://realizzazionesitiweb.mobi/2013/09/09/come-sfruttare-un-sito-web-ecommerce-per-farsi-trovare-dai-clienti/

http://realizzazionesitiweb.mobi/2013/08/25/consigli-seo-su-come-ottimizzare-un-sito-di-commercio-elettronico-per-i-motori-di-ricerca/

http://realizzazionesitiweb.mobi/2013/08/22/far-si-che-i-clienti-acquistino-dal-vostro-sito-di-commercio-elettronico/

http://realizzazionesitiweb.mobi/2013/08/20/consigli-per-migliorare-lesperienza-di-acquisto-di-un-sito-web-ecommerce/

http://realizzazionesitiweb.mobi/2013/08/12/consigli-per-creare-un-sito-ecommerce-vincente/

http://realizzazionesitiweb.mobi/2013/07/19/vari-modi-per-creare-e-promuovere-il-proprio-sito-web/

Come sfruttare un sito web ecommerce per farsi trovare dai clienti

Quando si crea un sito di commercio elettronico lo scopo è quello di vendere sfruttando internet. Per vendere è importante far sì che i visitatori arrivino al vostro sito, ma sopratutto i visitatori devono essere quelli giusti, ovvero quelli interessati ai vostri servizi / prodotti, questo per dirvi di non fidarvi di gente che dice di vendervi un sacco di visite, perchè saranno poco utili, dovete sapere da dove provengono le visite. Vi consiglio di seguire questi consigli:

1) Cercate in rete i luoghi in cui si trovano i potenziali Clienti

Il 90% degli utenti usa google per effettuare delle ricerche e grazie allo strumento AdWords Keyword Tool possiamo avere una stima di quanto vengono ricercare mensilmente le parole chiave appunto su google.

Ipotizziamo che avete un negozio fisico per bambini dove vendete molti palloncini, forse potrebbe venirvi in mente la brillante idea di vendere anche online contando su un utenza più vasta. Questo non vuol dire che sia una buona idea, magari perchè si tratta di un articolo che online la gente non cerca. Ma come facciamo a sapere questo? Sicuramente utilizzando questo strumento di Google saprete in poco tempo se conviene concentrarsi o no in quel tipo di vendita. Se invece vendete computer il discorso cambia, infatti utilizzando lo strumento AdWords Keyword Tool noterete che vengono fatte moltissime ricerche su parole inerenti a “vendita computer”, “negozi online computer”, ecc. La cosa positiva è che i computer sono ricercati online e si vendono, il problema invece è la concorrenza che non è poca, per questo molte volte l’idea vincente è quella di vendere cose che in pochi anno ma che la gente cerca su internet.

2) Fate in modo che i Clienti vi trovino

Nonostante i social media vengono molto utilizzati, quando si tratta di ricercare un prodotto da acquistare gli utenti utilizzano i motori di ricerca. Per questo motivo è importante apparire tra i primi risultati, per questo esistono le web agency esperte in posizionamento come la nostra, in alternativa è possibile avviare delle campagne pubblicitarie google adwords che vi faranno apparire in cima ai risultati delle ricerche ma a pagamento, proprio come vedete nell’immagine con i risultati all’interno dei riquadri in rosso. Quindi anche se il vostro sito non è ben posizionato su google in modo naturale, grazie alle pubblicità a pagamento è possibile apparire tra i primi per le keyword scelte.

seo-sem-content_creation-1024x883

Sicuramente per vedersi velocemente in cima a google la strada più veloce è quella di pagare adwords, ma attenzione, dovete essere bravi a scegliere le parole chiave più attinenti e più efficaci, monitorando di volta in volta l’andamento delle campagne, eliminando magari le parole chiave che producono poco in termini di vendite e aggiungendone altre. Una campagna fatta male vi farà spendere solo soldi senza ottenere dei buoni risultati. Il bello dell’ottimizzazione seo è che una volta arrivati in cima nei risultati di google non dovrete pagare più niente, esistono 2 tipi di ottimizzazione seo, l’ottimizzazione onpage (dove viene ottimizzato il sito a livello di struttura, contenuti e codice) e offpage (dove vengono ottimizzati dei fattori esterni dalla composizione del sito e si basa più sulla popolarità, quindi condivisioni nei social network, link che daaltri siti puntano sul vostro, ecc.).

Attenzione però a non confondere il posizionamento con l’indicizzazione, i siti web vengono indicizzati dai motori di ricerca da soli, oppure facendo una semplice segnalazione a Google, mentre il osizionamento del sito dipende dai fattori onpage e offpage appartenenti agli oltre 200 algoritmi che google utilizza per classificare i siti web. Tra i più importanti troviamo questi:

– Link che il vostro sito riceve da altri siti

– Condivisioni nei social network

– Qualità dei contenuti

– Popolarità del sito

Ovviamente esistono tante altre cose che google prende in considerazione ed influiscono in modo diverso sul posizionamento. Se siete interessati a valutare una strategia di mercato potete contattarci.

3) Trovare i Clienti

I potenziali clienti si possono trovare facilmente sul web cercandoli nei luoghi virtuali dove si riuniscono, sopratutto in forum, blog, social network e portali che parlano proprio di ciò che voi offrite come servizi o prodotti.

Nell’esempio precedente, ipotizzando che vendete dei computer, potete trovare i vostri potenziali clienti digitando su google parole come “forum computer”, “blog computer”, “siti computer”, ecc.
Si può pensare di utilizzare anche facebook per promuovere ai propri amici la propria attività ma il metodo ideale è quello di avviare delle campagne Google adwords, in rete potete trovare delle guide su come funziona, ci sono inoltre numerosi video tutorial ufficiali di google. Intanto dopo aver pianificato una strategia vi do un ultimo consiglio: non fate mai spam (pubblicità indesiderata dagli utenti) altrimenti brucerete la vostra immagine.