Creare un sito internet ecommerce grazie ai prestiti a fondo perduto

Se si ha intenzione di aprire un negozio ecommerce in modo da estendere la propria utenza e buttarsi in un settore in cui si crede fortemente consiglio di dare un occhiata ai prestiti a fondo perduto, in questo modo sarà possibile incentivare le spese per l’avviamento dell’attività. Ci sono diverse regioni che hanno permesso questo

Nel 2012 la camera di commercio di teramo ha finanziato 1500€ di cui il 30% a fondo perduto per la realizzazione di siti web a scopo commerciale.

Mentre in basilicata venivano offerti 5000€ con il 50% a fondo perduto, soldi che comprendevano anche le spese di assunzioni.

Per questo a Parma sono stati offerti 1.800€ con il 25% a fondo perduto.

Mentre in Lombardia sono stati offerti 4,22 milioni di euro per le tecnologie digitali, quindi non solo per il commercio elettronico, per un totale di 30.000€ con un fondo perduto del 50%.

Ci sono tante altre regioni che hanno offerto questi contributi, intanto se non sapete dove sbirciare consiglio di dare un occhiata sul sito di Invitalia che agevola l’autoimpiego e la microimprenditoria o in alternativa il sito del Ministero dello Sviluppo Economico. Per qualsiasi cosa potete sempre rivolgervi alla camera di commercio della vostra città.

Creare un sito internet ecommerce grazie ai prestiti a fondo perduto

Potrebbe anche interessarti