Realizzare un sito di annunci per auto usate, hotel, case

portale-annunci-auto

Spesso capita che i clienti mi chiedono di realizzare un sito web di annunci in stile subito o autoscout24. Anche se il costo di un sito del genere è abbastanza alto con la buona volontà cerco di fare prezzi abbordabili, anche se poi ci sono i furbetti che vogliono tirare il prezzo fino all’osso facendo proposte improponibili. Avete mai visto un webmaster fare un sito di annunci a 300€? Non credo proprio, e a 700€? raramente, la realizzazione di un sito di annunci si aggira sui 2000€ e avvolte anche di più. Purtroppo fare un sito di annunci costa, non tanto per la realizzazione, ma per la gestione e il posizionamento nei motori di ricerca. Alcuni potrebbero contestare quanto dico e invece vi faccio un esempio, il sito autoscout24.it ha più di 2 milioni di annunci che a loro volta ospitano circa 4 o 5 foto per un totale di oltre 10 milioni di foto. Anche se si tratta di un sito dinamico dove sono gli utenti a riempire il sito, non basterebbero anni per ottenere gli stessi risultati, almenochè non si investe in grosse campagne pubblicitare non solo sul web ma sopratutto sulle grosse emittenti televisive, ma non finisce qui, gli annunci vanno comunque moderati no? quindi è necessario avere dei dipendenti per fare questo lavoro. Da questo potete capire che non basterebbero nemmeno 100.000€. Se le web agency fossero in grado di rendere così popolari dei siti web, sicuramente li creerebbero per se stessi in modo da avere dei grandi fatturati.

Per ridurre i costi di gestione e di realizzazione di un portale di annunci alcuni clienti mi dicono: possiamo realizzare un sito web composto da una cinquantina di pagine portandolo in prima pagina per tutte le parole chiave più importanti. Ma come fa un sito piccolo e meno popolare a superare siti di una certa rilevanza? Purtroppo è molto difficile, ed è giusto che sia così altrimenti le ricerche di google non sarebbero poi tanto attendibili. Per rendere più fattibile il lavoro di posizionamento nei motori di ricerca quello che propongo è lavorare su parole chiave in base al luogo in cui si adopera, conquistando la popolarità poco per volta per poi eventualmente espandersi a livello nazionale. Resta il fatto che pur iniziando a posizionare il sito iniziando da una città di riferimento o meglio dal luogo in cui si intende principalmente adoperare, oltre a ridurre i costi per il posizionamento, non mancherà la possibilità di offrire alle aziende un portale in grado di produrre business!. Quindi ad es. al posto di posizionare il portale per keyword come auto usate, macchine usate, bmw usate, ecc., nel caso in cui si fare un posizionamento locale si potrebbero prendere in considerazione parole chiave come ad es. auto usate taranto, macchine usate taranto, bmw usate taranto, ecc.

Aprire un negozio online ecommerce e poi? Consigli per aumentare le vendite

ecommerce

Come mai alcuni siti internet ecommerce non vendono?

Il successo di un sito web ecommerce dipende da vari fattori, se il sito non vende ci potrebbero essere principalmente 3 problemi:

1 – I prezzi sono alti?

In questo caso anche se il sito ha un ottima visibilità nei motori di ricerca ridurrebbe abbastanza le sue vendite ed una volta che gli viene attribuito il termine “caro” difficilmente potrà far cambiare idea agli utenti pur modificando i prezzi. Dei prezzi competitivi contribuiscono ad aumentare la popolarità di un negozio ecommerce. Un utente mi disse: i miei prezzi sono più alti perchè offro più cose e facendo 2 conti il rapporto qualità prezzo è davvero ottimo, come mai i clienti non acquistano? La mia risposta è stata: riesci a spiegare chiaramente nel tuo sito come mai i tuoi prezzi sono più alti?

2 – Quali prodotti si vendono?

Un sito può avere dei buoni prezzi e una discreta visibilità ma resta il problema che non vende, come mai? Questo accade perchè spesso si decide di vendere prodotti facilmente reperibili nel negozio sotto casa, però esistono delle eccezioni, ad esempio sotto casa mia c’è un negozio di strumenti musicali, potrei dire benissimo, non acquisto una chitarra da internet perchè la trovo sotto casa, invece non è così, questo perchè i chitarristi sono molto particolari, non si accontentano della prima chitarra che si trovano tra le mani e di modelli di chitarre ne esistono migliaia ognuna con caratteristiche e suono diverso, alcune magari sono più orientare per la musica metal, altre per la musica pop, altre hanno il manico più largo, altre hanno il manico più sottile, altre sono fatte in legno di acero, altre sono fatte in ebano o altri tipi di legno, ecc. Per questo motivo il negozio sotto casa mia non potrebbe avere migliaia di chitarre, in questo caso grazie ad internet i chitarristi possono trovare il loro strumento preferito. Se invece volete acquistare un cellulare iphone 5, potete trovarlo tranquillamente in un negozio di cellulari così come nel web, quindi io non mi metterei mai a vendere cellulari online, almenochè non si tratta di modelli economici e super tecnologici che nei negozi non si trovano. Solitamente chi adocchia sul web prodotti che si trovano anche nel negozio della propria città lo fa perchè è in cerca di un prezzo più basso. Poi ovviamente quando si acquista un prodotto da un negozio fisico è possibile consultarsi con il commesso per avere dei consigli o sostituire il prodotto nel caso non funzionasse bene senza le fastidiose procedure online. Ci sono alcuni casi in cui vengono venduti articoli che si trovano tranquillamente nei negozi fisici, ad esempio i negozi online zalando o ovs che vendono rispettivamente scarpe e vestiti, questi sono talmente popolari che riescono a vendere spendendo cifre da capogiro in pubblicità su emittenti televisive nazionali e non solo oltre al fatto che si tratta ormai di brand molto conosciuti e affidabili, pensate di potervi mettere allo stesso livello? Io qualche volta ho acquistato online nonostante mi piace andare direttamente nei negozi. Ad esempio ho acquistato un banco di ram da 8 gb per il mio pc oppure un rotolo di tessuto in feltro, purtroppo sono articoli difficili da trovare nei negozi, anzi a dire il vero laram ddr2 da 8 gb si trova con fatica anche nel web.

3 – Poco traffico dai motori di ricerca

Un utente mi disse, ho un negozio di commercio elettronico che non porta vendite nonostante ospiti prodotti che altri competitor vendono tranquillamente considerando che i miei prezzi sono i più bassi, come mai? Questo purtroppo è il caso più frequente, il motivo per cui non vende è perchè il sito non ha una buona visibilità nei motori di ricerca. Il webmaster che sviluppa il sito non si preoccupa del posizionamento dello stesso perchè non è un lavoro di sua competenza oppure perchè si tratta di un lavoro da preventivare a parte. Posizionare un sito su google non è un compito facile e non è mica un servizio che i professionisti regalano, il prezzo che richiede un esperto seo supera quello della realizzazione del sito stesso. Se il vostro sito non vende nulla nonostante i prezzi accessibili dovete rivolgervi ad un agenzia seo esperta in webmarketing, per qualsiasi cosa sono qui per darvi dei consigli in quanto sono un esperto seo.

Come lo sviluppo di un sito web di commercio elettronico può garantire il successo?

ecommerce-successoLa gente quando è ignorante in materia dice spesso un mucchio di cazzate. Una delle cazzate è che tutti dicono che ormai si vende solo attraverso il web. Possiamo affermare invece che sono in pochi a guadagnare grazie al web, anzi chi ci guadagna siamo noi webmaster che realizziamo i siti internet. Siamo in grado di realizzare siti per tutte le tasche e di tutti i livelli, compresi siti come quelli di grossi portali come trivago.it, casa.it, Ebay, subito.it immobiliare.it o autoscout24.it, siti che senza dubbio sono ottimi e costano non poco, ma questo non determina il successo in termini di business. Anche un sito più modesto potrebbe tirare fuori dei grandi risultati se però viene mosso bene a livello di seo e webmarketing.

In rete potete trovare siti ecommerce di tutte le tipologie: siti di abbigliamento, smartphone, tablet, moto, auto, elettronica, audio, giocattoli, farmaceutici, occhiali, articoli sexy, alimentari e addirittura prodotti tipici locali. Di questi solo alcuni riescono a vendere qualcosina di tanto in tanto anche se raramente sviluppano un business interessante. Possiamo dire che l’80% dei siti di commercio elettronico è un flop, purtroppo molta gente disperata vorrebbe investire i propri risparmi per iniziare a lavorare, immaginate a chi ha speso 10.000€, ma non spaventatevi, c’è chi ha investito anche 50.000€ è non ha venduto nemmeno un prodotto. Anche se un sito costa molto non vuol dire che porta dei guadagni, solitamente si paga solo la complessità del progetto, con questo vogliamo dirvi che potrebbe bastare un sito semplice per ottenere dei risultati migliori.

C’è chi si è armato di buona pazienza ed è riuscito a costruirsi un sito web senza spendere nemmeno un centesimo e poi spinto dalla soddisfazione si è messo a studiare anche un pò di seo base generando dei piccoli introiti che certamente non si possono rifiutare, sono davvero rari in casi in cui gli introiti sono diventati sostanziosi, questo perchè dietro ad un ecommerce spesso ci sono delle vere strategie di marketing, per non parlare del motore commerciale google adwords che permette di far apparire il proprio sito nelle prime pagine di Google per le parole chiave scelte. Promuovere la propria attività con servizi come adwords non è proprio economico anche se alla fine vi è un ritorno di investimento.

Forse se ne sarà sentito parlare raramente ma esistono persone che si sono tolte tutti i risparmi per investirli nella realizzazione di un sito web ecommerce, il risultato è che ora sono con le pezze al culo. La gente si illude, si butta in questo campo senza alcuna esperienza, raramente è accaduto invece che il negozio online è andato bene, avvolte perchè si trattava di un mercato con poca concorrenza, altre volte per pura fortuna ma parliamo di casi eccezionali. La gente in gamba che riesce ad appropriarsi di questo mestiere può anche guadagnare tanto, però scusate il gioco di parole, ci sono dei però! ad esempio qualche settimana fa sono stato contattato da un utente che era preoccupato perchè fino all’anno scorso riusciva a fatturare oltre 50.000€ al mese vendendo cartucce per stampanti, ora invece fattura solo 15.000€ al mese. Ma cosa è successo? Gli algoritmi di google cambiano e se non si è al passo con i tempi la concorrenza fa da padrona!

Intanto consiglio di non prendere seriamente quei webmaster che dicono che i loro siti vendono, se un sito vende non è tanto per il suo aspetto grafico o la sua struttura quanto ad altri aspetti che hanno a che fare di più con il webmarketing ed in parte con la seo. Capita spesso che i furbi webmaster che si propongono per realizzare un sito ecommerce deviano il discorso “posizionamento nei motori di ricerca”, il loro obbiettivo è quello di mettersi i soldi in tasca senza preoccuparsi di quello che andrete incontro. Avvolte basta davvero poco per guadagnare online, non è detto che sia necessario creare un sito web ecommerce, ad esempio noi vendiamo dei servizi, ad esempio realizziamo siti web a determinati prezzi eppure il sito che vedete è solo un sito vetrina che non presenta nessun carrello elettronico, inoltre i vantaggi di un sito vetrina sono che non servirà inserire i prodotti, modificare i prezzi, controllare la disponibilità dei prodotti, ecc. In poche parole non richiede del lavoro aggiuntivo.

Come creare un sito di successo

ecommerce

Dopo diversi anni di esperienza e numerosi casi di successo nel campo seo a livello nazionale e internazionale, posso permettermi di dire la mia. Per portare al successo un sito web non servono esclusivamente competenze tecniche, molte volte bisogna usare il buon senso e sopratutto sono proprio i piccoli consigli che fanno la differenza, parlo di quei consigli che per moti lettori potrebbero sembrare banali.

 Come creare un sito internet di successo?

Non c’è cosa più sempice, bisogna offrire agli utenti quello che si aspettano di trovare.Immaginate ad esempio di andare a visitare il sito di un ristorante, preferite trovare una pagina interamente dedicata al suo chef e a quelle che sono le sue esperienze oppure volete vedere un listino prezzi con il menu? Ovviamente il menu! che importa sapere cosa ha fatto nella vita lo chef. A pensarci bene mi è capitato anche qualche esempio reale, in uno di questi il cliente mi ha chiesto di fare un sito che doveva contenere oltre 200 immagini relative ai lavori svolti dalla sua azienda, trascurando del tutto che gli utenti sono interessati ai servizi offerti!. E’ così difficile capire quanto sia facile capire le esigenze degli utenti? Fortunatamente ci sono anche molti webmaster che non riescono a capire che molti miglioramenti a primo impatto banali potrebbero fare la differenza, questo mi ha permesso di posizionare i miei siti e quelli dei miei clienti in prima pagina su google.

Quanto può influire un sito web per aumentare i clienti?

Fotolia_41092762_S

La domanda più sensata che mi aspetterei da un cliente sarebbe: quanto rende un sito vetrina / aziendale?. Invece purtroppo la domanda è sempre questa: quanto costa un sito? Premettendo che realizziamo siti web a basso costo (non 79€ però come fanno alcuni, siamo dei professionisti!) siamo convinti che il rapporto qualità / prezzo dei nostri servizi sia imbattibile. A che serve realizzare un sito da 79€ se poi non porta traffico di utenti interessati ai vostri servizi? Di costi e problematiche simili ne abbiamo già parlato in qualche altro nostro articolo, oggi invece vediamo quanto può essere utile realizzare un sito web in modo da aumentare le richieste dei clienti.

Siti che valgono, che producono contatti, clienti e guadagno

In base a dei siti che abbiamo realizzato per molti dei nostri clienti sappiamo dirvi in media quanto può rendere un sito web.

1° esempio – sito di un rivenditore/installatore di climatizzatori

Il sito di un installatore di climatizzatori di una medio/grossa città come Bologna, Bari, Lecce o Bergamo, se portano nei primi posti del motore di ricerca Google per parole chiave come climatizzatori Bari”, “condizionatori Bari” o altre keyword attinenti, può essere ricercato da circa 300 utenti mensini (realmente interessati), inoltre se il sito contiene degli ottimi contenuti e viene posizionato per diversi termini attinenti, permetterà di ottenere anche più di 40 visite al giorno, una quantità di traffico ideale per ottenere una decina di clienti al mese.

2° esempio – sito di un B&B di una provincia turistica

Il sito di un B&B di una piccola/media citta o provincia turistica, se si trova in prima pagina su Google per keyword come ad esempio B&B Gallipoli o B&B Parma, è in grado di riempire una decina di camere per quasi tutti i mesi dell’anno, avvolte anche nei mesi invernali. Il costo di un servizio di realizzazione del sito + posizionamento può essere ammortizzato nel giro di qualche mese, dopodichè il sito non aggraverà ulteriori spese (solo una cinquantina di euro annuali per lo spazio web).

3° esempio – sito di un investigatore privato

Il sito di un investigatore privato di una piccola città come ad es. B rindisi, Potenza o Livorno, anche se portato in prima pagina su Google, dato che si tratta di un attività molto di nicchia procurerà poche visite, ovviamente nel caso di una città più grande come Brescia, Roma, Milano o Bari il discorso cambia, ottenendo una trentina di utenti che hanno digitato su google parole chiave tipo (investigatori bari, agenzia investigazione bari, ecc.). Quei pochi contatti che può ottenere un investigatore, permettono di guadagnare comunque abbastanza ed anche un cliente al mese in più farebbe un enorme differenza in termini di business. Con un paio di clienti l’investigatore che chiede di realizzare e posizionare il sito, ammortizzerà la spesa. Non c’è da stupirsi se in un anno riuscirà a guadagnare più di quanto ha fatto in 3 anni. Possiamo assicurare che il pagine gialle come qualità di servizio non rende assolutamente quanto un servizio di posizionamento nei motori di ricerca.

4° esempio – sito di una ditta di distributori di bevande

Il sito web di un’azienda che installa distributori automatici di bevande di una media città (es. bergamo, cosenza, taranto, verona, ecc.) una volta portato ai primi posti su Google per keyword come “distributori automatici bevande” e “distributori automatici bevande Taranto può produrre dei buoni risultati. Ad esempio la parola generica a livello nazionale “distributori automatici bevande” è ricercata in media da circa 3.600 utenti, ma solo il 5% di questi è di Taranto o provincia, in questo caso sarebbe un ottima idea operare su più province, sopratutto se si tratta di grandi città come Roma, Milano, Bari o Torino.

5° esempio – sito di un’agenzia immobiliare

Per quanto riguarda il sito di un agenzia immobiliare è difficile stimare una rendita, il tutto dipende solo dal posizionamento del sito, ma dalla zona in cui adopera l’agenzia. Ad esempio il sito di un agenzia immobiliare di una città come Firenze (posizionato per termini come bilocali firenze, trilocali firenze, quadrilocali firenze, agenzia immobiliare firenze) sicuramente ogni giorno riceverà almeno una telefonata. Un sito del genere con una decina di pagine può generare una cinquantina di visite al giorno, ovviamente il sito di un agenzia immobiliare di una piccola città o addirittura di un paese, potrebbe generare una decina di visite. In questo caso vendendo solo un appartamento nel giro di un solo mese l’agenzia immobiliare potrà recuperare velocemente i soldi spesi per la realizzazione e il posizionamento del sito, oltre che a guadagnare! Intanto c’è da dire che in questo settore ci sono molti competitor, quindi non è semplice arrivare in alto su Google.

6° esempio – sito di una ditta che noleggia carrelli elevatori e piattaforme

Un sito del genere funzionerebbe sicuramente in una città di medie dimensioni, procurando almeno un contatto al giorno grazie al posizionamento per parole chiave come “noleggio piattaforme” e “noleggio piattaforme aeree”. Ogni mese circa 18.000 utenti digitano su Google la keyword “noleggio piattaforme”. Un sito in prima pagina per tale keyword verrà visualizzato da 3.000 utenti al mese, dove il 10% (ossia 300) saranno della città interessata. A questi vanno aggiunti altri utenti che invece digitano parole chiave come ad es. “noleggio piattaforme Taranto”. Il 5% di questi visitatori diventa cliente. La rendita del servizio di realizzazione e posizionamento del sito in questo caso è davvero alta.

7° esempio – sito chirurgo plastico di Taranto, Bari, Milano, Roma, Torino

Portanto in prima pagina su google il sito di un chirurgo plastico si può incrementare abbastanza il business. Ovviamente in una città come Roma, Milano o Torino si possono ottenere più riscontri di una città come Taranto. Ad esempio ogni mese circa 6000 persone digitano su Google la keyword “chirurgo plastico roma” o “chirurgo estetico roma”, se invece analizziamo le keyword “chirurgo plastico o estetico milano”, gli utenti che cercano mensilmente queste keyword su Google diventano in media 4000.Ovviamente posizionare il sito web per parole inerenti a grandi città come Roma o Milano non è una cosa semplice, data l’elevata concorrenza. La keyword “chirurgo plastico Roma” ha oltre 220.000 siti competitor, mentre “chirurgo plastico Bari” ne ha 84.800.

Ma quante visite bisogna aspettarsi da questi siti?

Nel caso di città medio/grandi come Verona, Bergamo o Bari, si possono ottenere circa 70/80 visitatori al mese, nel caso di città come Milano o Roma le visite potrebbero diventare 700/900 al mese. In media su 100 utenti che trovano il sito ci si può aspettare 3 contatti. Ovviamente per un chirurgo plastico basterà anche un solo cliente per ripagarsi il costo del sito web.

8° esempio – sito di un avvocato di Taranto, Milano, Roma o Napoli

Anche se il sito di un avvocato è ben posizionato su Google non sarà efficace come il sito di uno dei professionisti esposti negli esempi precedenti, questo perchè generalmente quando si è in cerca di un avvocato si chiedono consigli ad amici o parenti, cosa meno probabile quando invece si è in cerca di un investigatore.  Purtroppo secondo le stime di Google adwords ogni mese in genere sono 500/600 gli utenti che cercano in Google le keyword come “avvocato Roma” o “avvocato Milano”, solo un centinaio cercano “avvocato Taranto” o “avvocato Napoli”. Anche se il numero delle ricerche è basso questo non vuol dire che non si possono ottenere degli ottimi risultati, un sito web fatto bene è sempre un bigliettino da visita per gli utenti, inoltre qualche cliente lo porterà comunque. Molti avvocati hanno pensato di aumentare la clientela rivolgendosi a tutta Italia per la consulenza legale, anche se in questo caso la concorrenza diventa molto elevata.

9° esempio – sito di un installatore di caldaie di Taranto o Bari

Il sito web di un installatore di caldaie di una medio/grande città come Bologna, Bari o Taranto rende abbastanza, questo perchè un nostro cliente nel giro di 4 mesi ha ottenuto oltre 200 contatti che si sono tradotti in oltre 15 caldaie vendute.

1o° esempio – sito di un consulente del lavoro o di un commercialista di Bari, Lecce o Taranto

I siti di un consulente del lavoro o di un commercialista producono dei risultati simili in termini di reddito. Ovviamente il sito di un consulente di Roma o Milano porterà molti più clienti rispetto ad il sito di un consulente di Taranto o Lecce. Un professionista che si rispetti non può non avere un sito web, l’immagine è fondamentale.

11° esempio – sito di un falegname

Il sito per un falegname (vale lo stesso per altri tipi di artigiani) può essere davvero efficace in quanto a meno competitor rispetto ai siti elencati precedentemente.  Quindi il sito di un falegname, un idraulico, un muratore o un elettricista è in grado di procurare nuovi clienti ogni mese, per ottenere un buon riscontro bastano anche 30/40 visitatori al giorno, ovviamente il sito dell’artigiano deve trovarsi sempre in prima pagine o al massimo la seconda, altrimenti i risultati saranno pochi.

12° esempio – sito di vendita e installazione infissi e serramenti

La realizzazione di un sito di infissi e serramenti che che offre servizi di installazione e vendita di infissi e serramenti in legno, PVC o alluminio in città medio grandi come Taranto, Lecce, Brindisi, Bari, Modena o Bologna porterebbe circa 20/40 visitatori al giorno, ottenendo diversi contatti.

13° esempio – sito di ristrutturazioni edilizie/ristrutturazione bagni

Un sito di ristrutturazioni edili e bagni in città come Bari, Taranto, Brindisi, Varese, Como o Lugano potrebbe rendere molto perchè verrebbe visto ogni giorno da una cinquantina di utenti al giorno, considerando che si potrebbe lavorare anche per un territorio più vasto, quindi ne giro di pochi mesi si recupererebbe la spesa di investimento per la realizzazione del sito web e il suo posizionamento.

14° esempio – sito e-commerce di cellulari, computer, alimentari, abbigliamento, ecc.

Un sito ecommerce spesso è molto più dispendioso di un sito web vetrina, inoltre se  non è posizionato bene su Google non porterà alcuna vendita. Come mai è più difficile ottenere dei buoni riscontri con un sito ecommerce? Se ad esempio vendete gli Iphone, la concorrenza e talmente alta che supera gli 800 milioni di risultati, inoltre se si vende un cellulare il margine di guadagno è talmente basso che non ne vale la pena.

Proprio pochi giorni fa un utente ci ha contattati dicendo: ho solo 200€ per realizzare un sito di vendita online di prodotti informatici, sapete cosa gli abbiamo risposto? Abbiamo il contatto di un amico che arrotonda realizzando siti a basso costo che sono anche carini graficamente, ecco il suo contatto ….

Siti dinamici e statici che si posizionano meglio nei motori di ricerca

servizi-video-genova

In questi anni abbiamo creato numerosi siti internet dinamici e statici tra cui sitci aziendali/vetrina, siti di commercio elettronico, siti di annunci, social network, blog e forum. In rete le web agency tirano le acque al loro mulino in base alle loro capacità, ad esempio chi crea siti in html (perchè non è in grado di lavorare con i cms o in altri linguaggi) ovviamente dirà che i suoi siti sono i migliori. Fortunatamente noi siamo in grado di fare siti di tutti i generi ma possiamo dire anche che non esiste una tipologia di sito migliore di un altra, tutto va valutato in base alle necessità. In genere i siti dinamici costano di più dei siti statici, sopratutto quando devono essere creati da zero senza approfittare della tecnologia cms che permette di creare degli ottimi siti sia graficamente che funzionalmente e offrirli ai clienti a prezzi ridotti. Un sito indipendentemente dal fatto che sia statico o dinamico può essere ottimizzato per i motori di ricerca. Ovviamente si posizionerà sempre meglio il sito più popolare per via di alcuni algoritmi di google e per “più popolare” non mi riferisco solo al fatto che sia più conosciuto, la popolarità è riferita anche a quanti backlink riceve un sito, a quanto è condiviso nei social network e a quanto sono utili i contenuti per gli utenti. Personalmente odio lavorare con i clienti che mi fanno perdere tanto tempo sull’aspetto grafico e si soffermano su ogni minima cazzata, la qualità di un sito non si vede dall’aspetto ma da tante cose che a primo impatto non si vedono. Non è più importante ricevere contatti dai clienti? A cosa serve un bel sito graficamente se poi non ha contenuti importanti o non è visitato (o non porta clienti)? Io metterei la firma per avere un sito brutto ma con queste caratteristiche:

– una buona struttura intuitiva e navigabile
– dei contenuti dettagliati che suscitano un gran interesse
– una buona interazione con i social network
– una landig page ottimizzata in modo che gli utenti vengano portati a compiere un azione sul sito (un acquisto, una richiesta, ecc.)

E’ molto più faticoso avere un sito brutto graficamente ma con queste caratteristiche piuttosto che un sito bello graficamente senza queste caratteristiche. In questo sito “realizzazionesitiweb.mobi” potete notare che nella sezione blog ci sono vari articoli che parlano di “siti web”, leggendoli potete notare quanto siano utili dove non mancano numerosi consigli per il vostro business online, come potete notare ci sono tutte le caratteristiche esposte in alto: buoni contenuti, tasti sociali, landing page, struttura semplice e intuitiva ma non manca neanche un bell’aspetto professionale!, ma mettiamo il caso che questo sito sia brutto, credete che tutti i contenuti ospitati siano stati fatti nel giro di qualche settimana? no no – il sito viene aggiornato da mesi e sicuramente passeranno anche anni!. I contenuti devono essere sempre freschi e attuali e dato che alcuni consigli potrebbero non essere più validi nel tempo, ci teniamo ad informarvi. Questo più che altro per quanto riguarda ciò che riguarda il posizionamento nei motori di ricerca dove le regole cambiamo continuamente. Se credete che io perda tempo ad aggiornare questo sito forse non avete capito che google utilizza degli algoritmi che si basano sul valore dei contenuti, quindi più sono utili per gli utenti e più verranno ben posizionati nei motori di ricerca.

Ma come fa google a capire che alcuni contenuti siano migliori di altri? semplicemente in base al tempo che un utente impiega per leggere un articolo (più tempo viene speso e più vuol dire che è un contenuto interessante) e alla frequenza di rimbalzo ovvero quando un utente atterra su una pagina e la chiude perchè non viene ritenuta utile, un altro parametro importante è il traffico diretto (quando un utente digita l’url di un sito nel browser senza passare dal motore di ricerca) che indica una certa popolarità / utilità nel web. Un sito brutto esteticamente ma con dei buoni contenuti e tante visite può valere un sacco di soldi mentre un sito bello esteticamente e privo di contenuti decenti o visite non vale nemmeno un centesimo o così si direbbe se vi serve per guadagnare online. L’aspetto grafico non è un elemento indispensabile. Se volete risparmiare in italia ci sono migliaia di webmaster senza lavoro che sanno creare siti web abbastanza carini a poche centinaia di euro, ma i veri professionisti non potrebbero mai fare un sito a pochi soldi sia perchè proprio perchè si tratta di professionisti del web non gli manca il lavoro e quindi sanno che potrebbero fare la differenza anche per la vostra azienda, 2 siti apparentemente uguali in realtà non sono uguali, conta il posizionamento, le visite e i vari aspetti legati alla seo e il webmarketing.

E’ preferibile realizzare un sito internet statico o dinamico?

Un sito statico viene offerto a un prezzo inferiore di un sito dinamico quindi se non c’è l’esigenza di aggiornare frequentemente il proprio sito direi che può andare bene appunto un sito semplice statico in html anche se questa tipologia di sito la ritengo limitata, invece sono molto a favore dei siti fatti tramite piattaforme cms (si tratta di siti dinamici) che rendono indipendenti i proprietari dei siti dato che permettono di aggiornarli senza dover pagare ogni volta un webmaster. Aldilà di questo il webmaster che crea siti dinamici non è detto che sia più bravo di un webmaster che crea siti statici, l’ottimizzazione è un altro paio di maniche. Per alcuni clienti che possedevano già un bel sito web ho rifatto il sito facendogli notare alcune differenze, curando l’aspetto del webmarketing nel giro di pochi mesi sono aumentate le visite e i contatti. Su un sito web destinato a far guadagnare online non si deve risparmiare perchè determina il vostro successo. Ci sono clienti che grazie al sito sono riusciti a far decollare la propria attività precedentemente priva di guadagni. Ma sopratutto io sono un esempio, 2 anni fà ero ancora a studiare “l’ottimizzazione seo” e non avevo nemmeno un cliente, ora invece tutti i clienti mi trovano grazie a questo bel sito, non perchè si tratta di un semplice sito web, questo è un sito ottimizzato! Io direi che non è la pubblicità l’anima del commercio, ma la visibilità. Quindi vi dico, non spendete soldi per creare un sito ecommerce se poi nessuno lo troverà nei motori di ricerca, risparmiatevi quei soldi.

Casi di successo:

Tempo fa realizzai un sito web che si è piazzato subito in alto nei motori di ricerca passando da 5 a 40 visite giornaliere con solo 6 pagine contate. Il cliente contento del risultato mi chiese di ingrandire il sito in modo da aumentarne il traffico, quindi è stato efficace aggiungere un blog e un forum per interagire con gli utenti e farli interagire tra loro. Con le parole siamo tutti bravi ma servono le dimostrazioni, quindi ecco dei casi di successo. Il sito Preventivositoweb.name è un altro sito che fa più di 200 visite al giorno considerando che si trova in prima pagina su google per la parola chiave “preventivo sito web” e tante altre parole inerenti. Ci sono tanti altri casi di successo, ad esempio il b&b www.casabrenna.com ora è il secondo in italia per la parola “bed and breakfast rionero in vulture” o www.europoste.eu è in prima pagina in italia per la parola “aprire poste private” e tantissimi altri termini. Spesso ho dovuto rifare il sito di grosse aziende che non avevano più di 3 visite al giorno, siti che sono costati più di 3000€ e quando per la realizzazione del sito web base ho chiesto solo 500€, sono rimaste incredule. Altro aspetto importante, i miei clienti non pagano dei canoni mensili o annuali per il posizionamento nei motori di ricerca e fanno a meno di google adwords per farsi trovare.

Quali sono i siti internet che vendono / rendono?

siti internet che fanno guadagnare – siti internet per chi vuole vendere

Navigando il web è possibile notare che ci sono tanti siti internet inutili che per far sì che vengano trovati dai clienti necessitano di un investimento pubblicitario non indifferente. Basandoci sui lavori svolti precedentemente sappiamo benissimo quali sono i siti che rendono di più in termini di traffico, tempo di permanenza e vendita / richieste di servizi o prodotti. I clienti che hanno ottenuto più benefici grazie alla nostra attività di posizionamento sul web sono:

Investigatori privati
Artigiani
Installatori
Chirurghi  / dottori
Venditori di infissi e serramenti
Aziende di trasporto / traslochi
Distributori di bevande
Saloni di bellezza
Attività con prodotti di marca
Agenzie immobiliari
B&B, agriturismi, hotel
Ristoranti

Alcuni dei vantaggi che hanno ottenuto i nostri clienti: 

Molti dei nostri clienti sono rimasti molto soddisfati dai siti web che abbiamo realizzato perche hanno permesso di raddoppiare / triplicare i loro guadagni, per alcuni di essi i nostri siti sono diventati talmente fondamentali che senza avrebbero chiuso l’attività, ricordate che ormai la gente non usa più il pagine gialle, le ricerche si fanno su internet!. Ci sono clienti che ora ricevono più contatti di quanti ne ricevevano in un anno. Posizionare un sito web non è semplice eppure in alcuni casi è stato semplice riuscirci, sopratutto perchè molti dei siti che avevano i nostri clienti erano fatti in flash, dico bene che dovrebbero tagliare le mani a chi li fa ancora. Il proprietario di un hotel ci ha riferito che da quando abbiamo abbattuto completamente il vecchio sito in flash per poi rifarlo adesso ha quasi sempre le camere occupate. Un’agenzia pubblicitaria ci ha detto che i contatti sono aumentati di parecchio mentre il sito è salito nelle prime pagine di google. Immaginate che un avvocato di una città media con circa 300.000 abitanti una volta posizionato in prima pagina può beneficiare di qualche centinaio di contatti annuali, sapete cosa vuol dire questo tradotto in soldoni?

Purtroppo per noi e per voi non sempre si riesce a posizionare  con grande facilità un sito web, questo perchè potrebbe esserci una concorrenza spietata, per questo consigliamo di richiederci il servizio di ottimizzazione on-page e off-page che include anche la realizzazione del sito web garantendovi un posizionamento per keyword molto mirate ai vostri obbiettivi, questo servizio però ha un costo che si aggira sui 2000€, ma ricordatevi che si tratta di un sito super ottimizzato fatto per superare la concorrenza, quindi non pensate che il prezzo sia alto, inoltre se si tratta di un sito utile per farsi trovare dai clienti non potete rinunciare a questa offerta, l’investimento vi sarà ripagato in breve tempo. Il costo del servizio di posizionamento è orientativo, questo perchè se siete di una grande città come ad es. roma, torino o milano la concorrenza sarà sicuramente maggiore rendendo per noi il lavoro di posizionamento più duro, ovviamente se volete un buon sito ottimizzato di base la spesa si riduce a circa 300/500€. Quando ottimizziamo un sito web facciamo in modo che gli utenti vi trovino tramite parole chiave molto inerenti alla vostra attività, in modo da garantirvi degli utenti davvero interessati a quello che fate. Non preoccupatevi di spendere 2000€ per il servizio di realizzazione del sito + posizionamento, immaginate quanto potrebbe essere allettante per un avvocato di roma trovarsi in prima pagina su google per keyword come “avvocati Roma”. La spesa va fatta una sola volta, quindi uscite i vostri soldi per ottenere delle grandi soddisfazioni altrimenti sarete pentiti di aver risparmiato perdendo tanti clienti / soldi per aver scelto di risparmiare sul sito della vostra attività.

In passato per la nostra attività di realizzazione di siti web spendevamo un sacco di soldi avviando delle campagne google adwords e molte volte ci rimettevamo e basta perchè pagavamo per clic più di 1,20€ per parole chiave come “preventivo sito web” o “realizzazione siti web”, e tante altre, ora invece questo sito ottiene ogni giorno questo genere di visite senza spendere più niente, se vi fate il conto con solo 10 visite al giorno provenienti da keyword come queste ottengo diverse richieste di preventivi gratuitamente altrimenti 10 visite al giorno tramite google adwords mi costerebbero più di 12€ al giorno che al mese si traducono in oltre 300€ di soldi risparmiati. Adesso che avete capito perchè esistono i siti che costano 100€ e perchè ci sono quelli che costano 10 volte tanto, non esitate a chiedere un preventivo personalizzato, siamo in grado di pianificare per voi la migliore strategia di webmarketing.

Quali sono i siti web che valgono?

I siti internet che valgono quali sono? Nella nostra pagina portfolio potete vedere alcuni dei siti realizzati da noi che riteniamo abbastanza validi oltre al fatto che hanno un buon aspetto. Eppure di siti fatti benein rete ne potete trovare un infinità, cosa hanno di particolare questi siti? Non hanno funzioni speciali quali la musica di sottofondo, belle animazionio, ecc. Magari potrebbe sembrare esteticamente più interessante un sito fatto in flash come questo http://www.loo.it/trading/, si bello vero? peccato che i siti in flash non si posizionano bene nei motori di ricerca, il vostro obbiettivo è essere visibili su internet o avere un sito web che nessuno troverà nei motori di ricerca? Allora perchè i siti nella sezione portfolio sono dei siti di valore? Alcuni dei siti che vedete sono dei famosi portali che generano migliaia di visite giornaliere, ma se volete un esempio concreto questo sito si trova nelle prime pagine a livello nazionale per parole chiave molto competitive, quindi non è per niente facile essere tra i primi 20 o 30 webmaster in italia, anzi per alcune parole chiave sono addirittura il primo in italia, ad esempio potete notare che il nostro sito preventivositoweb.name è il primo su google per la parola “preventivo sito web”, “preventivo sito internet”, ecc. Quanti migliaia di webmaster italiani vorrebbero avere un sito come il mio? Immaginate che un solo cliente al mese mi fa guadagnare dalle 300€ in su, tutto con un semplice sito senza pagare nessuna pubblicità tipo quella di google adwords, ovviamente il mio guadagno mensile è molto più alto della cifra indicata. Credete che un sito in flash  si posizionerebbe così bene e porterebbe clienti? Provateci, volendo in rete non è difficile trovare decine di webmaster pronti a fare il vostro sito a cifre modiche, ma quando non otterrete risultati soddisfacenti capirete che ci avete solo perso tempo e denaro, se invece vi affidate ad un serio professionista sicuramente il sito costerà molto di più, ma si tratta sempre di un ritorno di investimento! Intanto in questo sito potete trovare delle offerte di siti web professionali a prezzi abbastanza bassi che in realtà valgono molto di più di quello che costano, noi vi offriamo il miglior rapporto qualità / prezzo. Il nostro successo nel web non è una coincidenza, siamo veramente bravi nel nostro mestiere, inoltre se siete arrivati in questa pagina è perchè siamo ben posizionati, non credete?

Consigli su come pubblicizzare un sito web gratuitamente o a pagamento

Per far sì che i visitatori arrivino al vostro sito è importante pianificare delle strategie di webmarketing. E’ possibile promuovere un sito in vari modi, a pagamento o gratuitamente. In questo articolo voglio elencarvi alcuni dei modi per promuovere il vostro sito web.

Inserisci gratuitamente il tuo sito sui portali di annunci che lo permettono:

Inserire il sito sui portali di annunci è molto importante perchè oltre a portare traffico fa guadagnare link in entrata e di conseguenza google posiziona meglio il sito pubblicizzato. Clicca qui per entrare in uno di questi portali, seleziona la categoria Comunità / “Pubblicità per siti web” e inserisci il tuo annuncio.

Motori di Ricerca

I motori di ricerca sono le risorse principali che portano traffico a un sito web. Consiglio però di basarsi sopratutto su google dato che è il motore di ricerca più utilizzato in assoluto. I siti che non sono nelle prime pagine di google per keyword altamente attinenti difficilmente avranno un buon business. E’ stato verificato che gli utenti solitamente navigano fino alla terza pagina per poi soffermarsi in quello che trovano. Se il vostro sito non è presente nei motori di ricerca dovete segnalarlo attraverso questi link:

Segnala il tuo sito a Google

Segnala il tuo sito a Yahoo
Segnala il tuo sito a Bing

Ovviamente essere presenti nei motori di ricerca non vuol dire che il vostro sito è ottimizzato, vuol dire semplicemente che è indicizzato, quindi attenzione a non confondere il termine posizionato con indicizzato. Di base si può ottimizzare un sito internet inserendo nei metatag le parole chiave più attinenti a quella che è la vostra attività, mi riferisco al meta-title, meta-description e meta-keyword. L’ottimizzazione di un sito a livello di codice viene definita anche “ottimizzazione onpage”, mentre esiste l’ottimizzazione offpage che tendenzialmente si basa sulla popolarità di un sito nel web.  Per saperne di più su come ottimizzare il vostro sito vi consiglio di leggere gli articoli presenti nei siti www.tecnologiapura.net o giorgiotave.it, in quest’ultimo vi è anche un forum che tende ad aiutare gli utenti inesperti fornendogli consigli davvero utili.

AdWords

Google Adwords è il servizio davvero importante per promuoversi su internet, essendo un servizio di google è possibile pagare per apparire nei primi risultati delle ricerche per le keyword scelte, ovviamente se per una keyword ci sono più offerenti google da la precedenza a chi paga di più, quindi una specie di asta per apparire tra i primi. E’ anche possibile far in modo che gli annunci siano visibili solo agli utenti delle città in cui si intende promuovere gli annunci, quindi se ad esempio avete un negozio di abbigliamento a roma e volete apparire nelle prime pagine per la parola “negozi abbigliamento”, il vostro annuncio apparirà solo agli utenti di roma nel caso in cui avete selezionato nelle impostazioni di google adwords la città roma. Google adwords per far si che i vostri annunci appaiano spesso può ottimizzare il costo per clic sugli annunci, quindi imposta un valore automaticamente in modo che superi il valore degli altri competitor, il problema è che avvolta per superarli il costo per clic diventa alto, quindi in quel caso può essere utile utilizzare un altra funzione che limita il costo per clic, ad esempio se notate che un solo clic sul vostro annuncio è costato 2€, potete inserire come valore massimo 1€, in modo che google non si prenda la libertà di spendere i vostri soldi come gli pare. Per il resto posso dirvi che Google adwords è molto potente e importante per tante aziende che riescono a fare business grazie a questo servizio, ma è importante saper avviare le campagne e scegliere le parole chiave giuste per cui apparire, altrimenti il rischio sarà quello di pagare per ottenere visitatori provenienti da parole chiave poco attinenti alla vostra attività e quindi poco interessati al servizio che offrite.

Directory

Le directory sono uno dei modi gratuiti per promuovere il vostro sito, infatti esse raccolgono per categoria gli altri siti, ad esempio in una categoria tutti i siti che parlano di musica, in un altra tutti i siti commerciali, ecc. Inoltre grazie alle directory potete ottenere dei backlink. Sapete che sono? Un backlink è quando un sito linka un altro sito, per google i backlink sono come dei voti, più è importante il sito che vi linka è più crescerà il potere di raking che vi permettera di posizionari in cima nei motori di ricerca. In rete potete trovare delle liste di siti directory, eccone alcune:

X Directory
Mr Link
Google Directory
DMOZ (italiano)
GiorgioTave Directory
Yahoo Directory

E-mail

Le email sono un altro mezzo importante per promuovere un sito web, in rete non è difficile trovare utenti che vengono liste di email, io ad esempio tempo fa ho acquistato una lista di 500.000 email per promuovere un social network ottenendo in breve tempo più di 3000 iscritti.

Social network

I social network permettono anche di promuovere gratuitamente il vostro sito web, in italia ad esempio è molto utilizzato facebook, oviamente tutto dipende dal settore in cui adoperate, su facebook c’è gente che cazzeggia, quindi non tutti i tipi di servizi possono riscontrare un buon successo in termini di business. Ovviamente esistono anche dei social network più tematici che potrebbero essere più utili. Anche se può sembrare semplice pubblicizzarsi su un social network come facebook ma in realtà bisogna essere degli esperti in social media, molti pensano di improvvisarsi, il mio consiglio è quello di leggere qualcosa in rete dell’argomento in questione, alcuni consigli li trovate qui:

Promuovere il proprio sito grazie a Facebook
Come promuovere il tuo sito su Facebook

Vi segnalo anche un libro che parla di come usare facebook, ecco il link http://www.hoepli.it/libro/fare-business-con-facebook.asp?ib=9788820337919.

Feed RSS

I Feed RSS fanno in modo che gli utenti si abbonino alla lettura del vostro sito in modo da essere aggiornati ogni volta che pubblicate un nuovo articolo, inoltre inserendo nel vostro sito l’icona con il feed rss avrete la possibilità che gli aggregatori di notizie raccolgano i vostri articoli divulgandoli ai loro utenti rimandandoli comunque alla fonte originale, cioè il vostro sito.

Forum

I forum se parlano bene della vostra attività fanno in modo che gli utenti si fidino di voi, inoltre nei forum potete trovare dei potenziali clienti. Ad esempio se vendete strumenti musicali potete benissimo andare in forum per musicisti e promuovervi, magari fingendovi dei normali utenti.

Backlink

Prima abbiamo parlato di backlink, quindi saprete quanto sono importanti per il vostro sito dato che google tende a posizionare meglio i siti che vengono linkati maggiormente da altri siti, sopratutto se questi ultimi sono siti di una certa qualità. Intanto oltre ad essere efficaci per il posizionamento nei motori di ricerca, i link permettono di far atterrare gli utenti di altri siti, sul vostro sito.

I contenuti

I contenuti sono una potente arma nel campo del webmarketing, ormai molte aziende hanno un blog aziendale che aggiornano costantemente, questo perchè dei buoni contenuti portano traffico attraverso i motori di ricerca, inoltre quando vengono condivisi portano traffico anche attraverso i social media.

Google News

Google news è un aggregatore di notizie che può rivelarsi una buona fonte di traffico per i blog, purtroppo per far sì che il vostro sito web venga aggregato dovete produrre dei contenuti di qualità, google è molto selettivo.

Google Places

Se avete un attività commerciale potete fare in modo che gli utenti vi trovino in base al luogo tramite Google Maps, ad esempio se avete un negozio di abbigliamento a roma, se gli utenti digiteranno la frase “negozio abbigliamoento roma”, apparirete tra i risultati senza aver speso una lira.

Guest Post e article marketing

I Guest post sono una specie di scambio tra 2 siti, ad esempio io scrivo un articolo per il tuo sito che parla del mio con il rispettivo link, e tu farai lo stesso con il mio, in questo modo oltre a guadagnare dei link ci guadagno in termini di visibilità. L’article marketing è una cosa simile, in pratica esistono dei siti web che permettono di pubblicare gli articoli degli utenti, in questo modo è possibile pubblicare degli articoli che parlano del vostro sito, quindi a differenza del guest post, con l’article marketing non vi è uno scambio di articoli tra i 2 siti.

Video

I video sono molto efficaci in una camagna di webmarketing, ma dato che è una cosa scontata voglio semplicemente consigliarvi le piattaforme video da utilizzare:

YouTube
Vimeo
DailyMotion
Google Video
Veoh

In poche parole voglio racchiudere quanto scritto in questo articolo con una lista dei canali da usare per la promozione di un sito internet:

Motori di Ricerca
AdWords
Directory
E-mail
Facebook
Feed RSS
Firma
Guest Post
Marketing Articles
Shared Applications, Gadget e Widgets
Forum e Newsgroup
Link
Google News
Google Places
Sitemap
Twitter
Video

3 aspetti vincenti da considerare per la realizzazione di un sito web di commercio elettronico

Quando si trattano argomenti relativi al commercio elettronico si finisce per parlare dei cms tra cui: joomla+virtuemart, oscommerce, magento e prestashop. Alcuni consigliano un cms piuttosto che un’altro ma questa è davvero una perdita di tempo, più o meno questi sistemi si equivalgono nonostante uno possa essere leggermente migliore dell’altro, questo non vuol dire che scegliendo il cms migliore verrete posizionati meglio sui motori di ricerca, Google in primis si basa sul valore del brand legato al sito, quindi il sito più popolare indipendentemente dalla piattaforma utilizzata si posizionerà meglio. Se il vostro è un brand poco noto o nuovo farete fatica a competere con la concorrenza, almenochè non avete tanti soldi per pagarvi qualche spazio pubblicitario in tv come ha fatto zalando in modo da far accrescere la popolarità. Google tramite alcuni algoritmi riesce a capire quando un brand è popolare o no, ci riesce sopratutto in base al traffico diretto, a quando viene ricercato il brand e quando viene linkato e condiviso nei social network.

Quindi se state pensando di aprire un sito web ecommerce iniziate a pensare a come vendere online. Alcuni potrebbero chiedersi, ma un sito ecommerce con il suo sistema di carrello automatico fa davvero la differenza rispetto ad un normale sito statico? Be, questo dipende dal settore in cui intendete adoperare, ad esempio io che realizzo siti internet mi promuovo con questo sito che è un semplice sito vetrina / aziendale, ma non è un ecommerce, sicuramente se vendere dei prodotti come ad esempio cellulari, strumenti musicali, computer, ecc. è più sensato avere un carrello elettronico che induce gli utenti ad acquistare con i vari metodi di pagamento tra cui. paypal, postepay, bonifico, ecc.

In una buona strategia di webmarketing non possono mancare 3 elementi:

– ATTRAZIONE dei potenziali clienti
– CONVERSIONE degli visitatori in clienti
– FIDELIZZAZIONE degli utenti

Questi 3 elementi ovviamente sono la base di argomenti molto più ampi, magari vi state chiedendo, dove trovo degli argomenti più mirati? Se la vostra intenzione è quella di fare business online non potete trascurare gli articoli scritti nell’area blog di questo sito, in particolare questi articoli:

http://realizzazionesitiweb.mobi/2013/09/09/come-sfruttare-un-sito-web-ecommerce-per-farsi-trovare-dai-clienti/

http://realizzazionesitiweb.mobi/2013/08/25/consigli-seo-su-come-ottimizzare-un-sito-di-commercio-elettronico-per-i-motori-di-ricerca/

http://realizzazionesitiweb.mobi/2013/08/22/far-si-che-i-clienti-acquistino-dal-vostro-sito-di-commercio-elettronico/

http://realizzazionesitiweb.mobi/2013/08/20/consigli-per-migliorare-lesperienza-di-acquisto-di-un-sito-web-ecommerce/

http://realizzazionesitiweb.mobi/2013/08/12/consigli-per-creare-un-sito-ecommerce-vincente/

http://realizzazionesitiweb.mobi/2013/07/19/vari-modi-per-creare-e-promuovere-il-proprio-sito-web/